sabato , 19 agosto 2017

Un FPS dal vivo con i giocatori che interagiscono tramite internet

Realm Pictures ha deciso di creare quello che non si può certo definire come il solito live-action FPS, visto che consente agli utenti di prendere il controllo tramite internet rispetto a ciò che avviene nello scenario riprodotto realmente, con Chatroulette o Skype. “Abbiamo creato uno sparatutto in prima persona live action con gli zombi nel nostro giardino e poi abbiamo invitato alcune persone su Chatroulette, Omegle e Skype a prenderne il controllo…”, si legge nella descrizione del video riportato anche in questa pagina.

L’avventura inizia subito dopo aver digitato “start” e, anche se ci sono alcuni comandi impartibili tramite tastiera, la maggior parte dell’interazione avviene tramite comandi vocali. All’interno del “mondo di gioco” si possono individuare e raccogliere armi nascoste, attaccare gli zombi e il boss finale, così come risolvere degli enigmi ambientali.

Realm Pictures si è assicurata di modificare le armi affinché abbiano un’estetica futuristica, così come di truccare gli zombi in modo che siano il più realistici possibile. Tutti gli effetti sonori, inoltre, sono riprodotti dal vivo. L’attore che impersona il personaggio controllato dal giocatore è dotato di armatura e di un casco da motociclista su cui è stata installata una GoPro.

L’intera produzione ha previsto l’impiego di circa 30 persone tra attori, scenografi e assistenti vari, come si può vedere nel video con il “dietro le quinte” che trovate qui di seguito. L’iniziativa sta ottenendo un successo dilagante su Youtube e gli autori del progetto hanno già promesso un seguito su Reddit. Insomma, in attesa di realtà aumentata e virtuale, sembra che il gaming possa nel frattempo prendere delle “scorciatoie” imprevedibili.

– ’ ’ ,