domenica , 20 agosto 2017

I Mondiale del Tango a Buenos Aires

Tensioni e leggerezza, passi quasi marziali e levità dei corpi fanno del Tango un poema dinamico, non solo “un pensiero triste che si balla”, come aveva sintetizzato Enrique Discepolo, che è stato una specie di Puccini del Tango.

Il rito si ripete ancora ad ogni edizione dei Campionati Mondiali di Tango a Buenos Aires, Argentina.

Coppia vincente 2015 nella categoria Tango Salon è stata quella formata da Clarissa Aragona e Jonathan Saavedra della provincia centrale argentina di Cordoba.

Le coppie di straordinari interpreti del tango vengono da tutto il mondo, si chiamano anche Stanislav Fursov e Ekaterina Simonova, russi, Simone Facchini e Gioia Abballe, italiani.

La sala ripropone esattamente l’ambiente delle celebri milonghe argentine dove alla fine dell’Ottocento si incontravano emigranti da tutte le latitudini e prostitute. Il Tango era il loro ballo profondamente sensuale.

Per l’orgoglio argentino anche quest’anno il piazzamento dei ballerini nazionali è stato di livello. Gli argentini Ezechiele Jesús López e la sua compagna Camila Alegre hanno vinto il secondo premio.

Alle coppie vincitrici viene dato un premio che equivale a meno di 5000 dollari.
https://en.wikipedia.org/wiki/Tango

https://en.wikipedia.org/wiki/Argentine_tango#Tango_de_fantas.C3.ADa

– ’ ’ ,